Tecnologia: La Cina lancia la sfida a Tesla

GUANGZHOU, Cina – La casa automobilistica cinese Xpeng Motors ha annunciato una nuova funzionalità di guida autonoma progettata per funzionare sulle autostrade, aumentando la sua sfida con i rivali nazionali e Tesla.

La funzione, denominata Navigation Guided Pilot o NGP, consentirà alla berlina P7, ammiraglia dell’azienda, di cambiare automaticamente corsia, accelerare o rallentare o sorpassare le auto ed entrare e uscire dalle autostrade.

Fa parte della prossima generazione del cosiddetto sistema avanzato di assistenza alla guida (ADAS) XPILOT 3.0 di Xpeng, che l’azienda prevede di lanciare nel primo trimestre di quest’anno. ADAS si riferisce a un sistema con alcune funzionalità autonome ma in cui è ancora richiesto un driver.

L’NGP è una sfida all’ADAS autonomo di Tesla chiamato Autopilot. Una delle funzionalità di Autopilot è chiamata Navigate on Autopilot, che ha funzioni simili a NGP di Xpeng.

Le aziende cinesi di veicoli elettrici stanno cercando di aggiungere più funzionalità autonome alle loro auto. Nio ha un proprio sistema chiamato NIO Pilot.

Come funziona il sistema di Xpeng
Un conducente dovrà guardare un video sulla sicurezza prima di poter attivare la funzione di guida in autostrada di Xpeng. I conducenti devono tenere le mani sul volante mentre utilizzano le funzioni di guida autonoma del veicolo.

Gli utenti quindi inseriscono la loro destinazione nella mappa. L’auto inizierà quindi a svolgere da sola alcune funzioni come il cambio di corsia.

I conducenti riceveranno un avviso quando devono assumere il controllo manuale dell’auto, ad esempio in condizioni meteorologiche avverse o in un incidente stradale.

Xpeng afferma che le sue auto sono dotate di 14 telecamere e altri sensori critici. Il sistema di elaborazione Xavier di Nvidia alimenta XPILOT 3.0.

La funzione di guida in autostrada sarà disponibile sulla versione premium del P7 e disponibile solo per i clienti in Cina.

CONDIVIDI ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.