Mostro che album!

Mostro “Ogni Maledetto Giorno” un album rap fenomenale

Recensione by Gabriele Benetti

Ogni maledetto giorno di Mostro è a parer mio, il miglior album rap italiano.
Certo, una conclusione discutibile e che in effetti è solo un parere personale, è indiscutibile però, che sia un ottimo album.

Mostro è un rapper romano, in attività da ormai 10 anni, che personalmente adoro e oltretutto affiancato da Producer fenomenali.
Con questo articolo voglio esporre Ogni maledetto giorno, il secondo album in studio, pubblicato nel 2017 dalla Honiro Label. e che ha raggiunto la vetta della Classifica FIMI Album. Un lavoro incredibile ed eccezionale che non mi stanco mai di riascoltare.
A detta di Mostro è il suo album più personale. In effetti lo ritengo molto profondo e con la capacità di immergerti perfettamente in quello che è l’atmosfera che l’album propone. A tratti il lavoro si presenta con sfumature dark, tetre e malinconiche a volte introduce contorni aggressivi. Non è mai spensierato anzi, è sempre riflessivo e anche nei brani più sgangherati e “stupidi” come il brano “Sai che cazzo me ne frega” in ogni caso non sa essere banale, immergendoti nel immaginario psicopatico di Mostro. Gran parte di questo effetto à dato grazie ai testi; non ce nulla da dire, Mostro sa scrivere e lo giudico come uno dei migliori in Italia. In questo album i testi sono feroci e crudi, non si limita, non ammette condizioni, tutto quello che deve dire lo dice, senza riserve, e con tutta la cattiveria e rabbia che sfoga nei suoi affascinanti scritti. Nonostante questo, ogni singolo scritto, ovviamente chi più e chi meno, è riuscito a sorprendermi; i testi sono tutti molto riflessivi, da quelli più spietati a quelli più depressi e calmi. Sono inoltre, interconnessi fra di loro in maniera ottima e indubbiamente mostrano l’ottima fattura e cura in essi riposti.


Questo album è rap puro e crudo. Quindi il linguaggio scurrile e le inevitabili offese e prese in giro sono più che presenti e non credo a essere l’unico a notare una certa ispirazione e orientamento a mastro Eminem.
Ogni maledetto giorno è un album rap cattivo e violento, con toni angoscianti e sconfortati, ma anche molto serio.
Questi testi, così affascinanti, sono accompagnati da basi monumentali, talmente belle e complesse che si fatica a descriverle se non dicendo che sono perfette, fatte su misura per ogni singola canzone, spesso influenzate da altri generi come il rock o hardcore ma rimanendo sempre basi rap.
L’album di Mostro dimostra tutta la sua maturità raggiunta e non mancano le collaborazioni come con Shiva, Jamil, Ultimo o con altri rapper che nel contesto non stonano mai e che ho apprezzato.

Le canzoni parlano di vari argomenti spesso molto personali e intimi del cantante o altri che potremo dire che narrano una storia legata a problematiche soggettive al protagonista. La cosa che mi ha intrigato assai è il modo in cui ogni brano viene cantato ed entra in perfetta confidenza con lo stato d’animo di Mostro stesso. Ad esempio il brano Sabato sera tratta il tema del suicidio, l’atmosfera è molto malinconica e il cantante sembra la persona che sta per suicidarsi. O ancora nella già citata Sai che cazzo me ne frega dove il testo è molto satirico, Mostro lo espone come se fosse una persona ubriaca.

Insomma per me Ogni maledetto giorno è sorprendente, anche se per nulla fraterno e cordiale, sicuramente un album che esalta la sua sensazionalità quando l’ascolto avviene con le cuffie.

Il lavoro contiene 12 tracce + 4 bonus nell’edizione deluxe ed infine 19 brani nella versione Inferno Edition che sinceramente è quella che mi piace di più.

Le tracce sono tutte benfatte, mi garbano tutte, ma quelle che mi hanno colpito di più sono:

-Strike

-Amore sporco, feat Shiva

-Attraversa la città

-Freddi, feat Jamil

-E fumo ancora, feat Ultimo

-Ogni maledetto giorno

L’album non vi deluderà. Vi regalerà quasi un’ora di rap incontaminato. Un viaggio in musica da ascoltare dall’inizio alla fine con Mostro che sputa risentimento, schiettezza, genuinità, rivincita e tutto quello che ne deriva. Un discone rap! E con tanta bella roba!

CONDIVIDI ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.