Intervista all’attore Mirko Mascioli del programma di successo di Rai 2 “Star Bene”

Intervista all’attore Mirko Mascioli del programma di successo di Rai 2 “Star Bene”

di Laura Gorini

Mirko Mascioli è un affascinante attore, regista, conduttore e giornalista. O ancora, un grande talento e un concentrato di bravura e un artista che si è fatto da solo. È-dunque- un uomo di grande carisma, determinato e serio.

Diplomato all’Accademia del Cinem, ha seguito anche corsi con coach hollywoodiani. Ha conseguito diplomi di comunicazione, pnl e linguaggio del corpo. Un talento- il suo- coltivato da molto studio e da tanta preparazione. Ha mossi  i primi passi nel mondo dello spettacolo come modello e fotomodello. Dopo aver ottenuto piccole parti nelle fiction, ha debuttato da protagonista nel genere horror nel ruolo del sicario. E poi per lui sono arrivati tanti bei ruoli sia per il Piccolo che per il Grande Schermo.

Ha lavorato con molti volti noti del cinema e tv da protagonista come Aurora Ruffino, Carmen Russo, Enzo Paolo Turchi, Gene Gnocchi, Emanuela Aureli, Francesco Pannofino e tanti altri. Recentemente affianca la carriera artistica con quella di giornalista , difatti scrive per molte riviste nazionali. Ogni sabato lo vediamo ospite fisso nel talk nel programma di Rai 2 “Star Bene”.

Mirko, come stai vivendo questa esperienza in TV?
Bene. Sono pieno di impegni. Tra l’altro sto terminato di girare un film, le cui ultime scene sono previste per settembre.

Cosa bolle in pentola?
Come già detto poco fa, sto finendo di girare un film che ho affermato poc’anzi,altresì stiamo vagliando con il mio manager un progetto televisivo estivo. Non posso svelarvi molto altro, almeno per ora.

Oggi si pensa un po’ di più non solo alla salute non solo fisica ma anche psicologica. Tu come riesci a mantenerti informa in tutte e due le direzioni?
Mi alzo ogni mattina alle 5:30 e pratico molto sport: body building, vado a correre  e faccio passeggiate a passo veloce. E poi curo molto l’alimentazione. Per il benessere interiore bisogna ritagliarsi almeno una mezz’ora al giorno per se. Bisogna avere la giusta pace interiore, sempre!

La recitazione della quale tu sei un perfetto conoscitore, su quali basi poggia?
La recitazione si basa sull’osservazione e sull’analisi profonda dell’animo umano. Sicuramente mi ha aiutato a capire meglio me stesso, a diventare più forte e più consapevole, oltre che  lavorare sui i miei limiti e anche sui miei punti di forza. È un lavoro che costringe a farsi delle domande. La recitazione offre la possibilità di entrare nei panni di altri.

A proposito di recitazione, tu la insegni… Come sono strutturate le tue lezioni e dove possiamo seguirle?
Oltre alla recitazione, insegno anche dizione, pnl e linguaggio del corpo. Ci sono diverse tipologie di corsi anche personalizzate in base alle esigenze dell’allievo. Ho 2 gruppi fissi di recitazione che seguo il lunedì ed il martedì,  ma ne ho anche altri in base agli impegni ci mettiamo d’accordo.

Studiamo  insieme agli attori i ruoli di un film o fiction che devono fare o anche la preparazione a dei casting (per info e iscrizioni:  mirkomascioli@gmail.com o artedellarecitazione@gmail.com.

Stiamo lavorando al mio nuovo sito web e ci sarà una sezione  intitolata Mirko Mascioli studio, dedicata espressamente ai corsi,alla formazione.

Stiamo strutturando poi qualcosa di nuovo che svelerò più in là ma sempre riguardo al coaching. E poi presto sarà online un sito dedicato alla news del quale sarò il direttore.

Sveliamo qualche trucco sul linguaggio del corpo, cos’è?
Il linguaggio del corpo è la forma più importante di comunicazione non verbale, visto che l’espressione del viso, i gesti e la postura sono -di solito- l’espressione immediata dei nostri sentimenti. In un colloquio di lavoro per i candidati, è importante dare un’impressione di sicurezza senza risultare presuntuosi. Scoprite prima (o chiedete a parenti e amici) quali gesti tradiscono il vostro nervosismo e cercate di evitarli. Chi -ad esempio- gioca sempre con una ciocca di capelli o si accarezza la barba, può provare a incrociare le mani. Inoltre, durante il colloquio, dovreste stare seduti assumendo una posizione rilassata ma dritta. Chi si appoggia allo schienale con le gambe incrociate sembra subito disinteressato e privo di motivazione.

Infine, una curiosità: tu sai cucinare?
Sì, tuttavia evidenzio una cosa: non sono a livello di uno chef! E rispetto moltissimo chi svolge tale professione. Comunque ribadisco che sono cucinare. Del resto- a mio avviso- un uomo deve sapere fare un po’ tutto, anche rifarsi il letto e fare la lavatrice.

Non c’è nessuna vergogna a farle.


In collaborazione con:
ITALY MEDIA 1
Italy media 1 crea strumenti efficaci per il tuo successo.
Se cerchi la svolta per comunicare e attirare nuovi clienti hai bisogno di Italy Media 1.
Strategy Communication, Video Production, Graphic Design, Content Creator

CONDIVIDI ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.