IL MEGLIO DEI SUBSONICA DAL VIVO AL CASTELLO SCALIGERO DI VILLAFRANCA

Subsonica – Foto di Mellistrange

La band torinese Subsonica ha fatto tappa anche Castello Scaligero di Villafranca per il tour estivo. Una tournée dedicata a ripercorrere i grandi successi della loro carriera, arrivata quest’anno ad un quarto di secolo.

Una boccata d’aria poterli rivedere dal vivo e godere di due ore di emozioni racchiuse in una scaletta ricchissima. Si parte sulle note dei primi lavori della band con “Come se”, “Cose che non ho”, “Istantanee” e “Onde quadre”, brani che da tempo non venivano riproposti dal vivo ed impressi nel cuore dei tanti fan di vecchia data in platea.

Samuel, Max, Boosta, Vicio e Ninjia proseguono poi con i grandi successi come “Abitudine”, “Incantevole”, “Istrice”, “Nuova Ossessione”. In scaletta anche “Up Patriots to Arms” un sentitissimo tributo al maestro Franco Battiato, recentemente scomparso che gli ha “insegnato la bellezza della sperimentazione”.

I Subsonica hanno il ritmo che scorre nelle vene, suonando, ballando e cantando ci trasmettono tutta la loro energia. La loro musica è la colonna sonora della quotidianità di chi li ama, dai pezzi con un sound più melodico a quelli più elettronici che fanno scatenare. Le restrizioni ci impongono di rimanere seduti sulla sedia, ma con le sonorità magnetiche e coinvolgenti la cosa non è assolutamente facile e presto buona parte del pubblico si alza e balla sul posto.

Un grande ritorno sul palco che si conclude con “Tutti i miei sbagli”, brano presentato a Sanremo del 2000 e che ha catapultato i Subsonica tra i big della scena musicale Italiana.

Samuel – foto di Mellistrange
Boosta – foto di Mellistrange
Max Casacci – foto di Mellistrange
Ninjia – foto di Mellistrange
Samuel – foto di Mellistrange
Boosta – foto di Mellistrange
CONDIVIDI ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.