Cinema Barch-In 2022, a Venezia il cinema drive-in è in barca

Cinema Barch-In 2022, a Venezia il cinema drive-in è in barca 4 serate di cinema, musica, cultura e aperitivo all’Arsenale

Dal 27 al 30 luglio 2022, per il terzo anno consecutivo, torna Cinema Barch-in nell’ambito delle “Città in Festa”, il cinema drive-in in barca all’Arsenale di Venezia, la tematica di questa edizione affronta il rispetto e tutela delle acque e degli ecosistemi marini.  Per quattro serate, nel suggestivo Bacino dell’Arsenale, antico cantiere navale della Serenissima, Cinema Barch-in offre alla città lagunare un luogo di ritrovo sicuro dove condividere cinema, arte e spettacolo.  

L’evento è nato dall’idea di quattro architetti di stanza a Venezia Nicola Scopelliti, Caterina Groli, Silvia Rasia e Luisa Valetti in tempi di lockdown 2020, e ha trovato sinergia con l’Associazione culturale al femminile FEMS du cinéma, che lo produce e ne cura il programma artistico.

Grazie al supporto del Comune di Venezia, della società Vela e della Marina Militare, anche quest’anno le barche degli spettatori potranno ormeggiarsi per assistere alle proiezioni di film e documentari. 

Cinema Barch-In rinnova la collaborazione con Campari, simbolo dell’aperitivo italiano che, negli anni, ha stretto un legame sempre più indissolubile con il mondo del cinema, e con il Consorzio di Tutela del Prosecco DOC sinonimo dell’eccellenza del nostro territorio che è l’espressione dell’Italian Genio.

Il programma delle proiezioni si svolgerà dal 27 al 30 luglio. La serata del 31 luglio servirà come recupero in caso di maltempo. I posti barca in platea sono stati aumentati a 100.

L’evento è come sempre gratuito, ma è possibile donare spontaneamente e in questo modo riservare in anticipo il posto barca o a sedere su barca delle remiere ad una delle serate a scelta, così da avere accesso garantito. Visitando la piattaforma di crowdfunding Eppela, all’indirizzo www.eppela.com/projects/8626, o cliccando sul link in bio delle pagine social. Dal portale è possibile selezionare la quota che si vuole donare, in modo da riservare il posto o ricevere uno dei fantastici gadget a tema Barch-In. Sarà possibile ritirare i gadget all’evento, oppure passare a ritirarli presso il negozio Nautica e Pesca Ae Guglie a Cannaregio.

Rimane la possibilità di prenotarsi gratuitamente online dal sito www.cinemabarchin.com, e anche attraverso l’app CocaiExpress. La registrazione della propria presenza e la prenotazione del posto barca è obbligatoria per tutti i partecipanti. Le iscrizioni apriranno alle ore 19.00 di lunedì 25. Sarà possibile donare all’ingresso dell’evento, e ricevere in cambio il gadget desiderato.

Inoltre, per ogni serata, saranno messi a disposizione i posti che si liberano per disdette dell’ultimo minuto o posti “alla fonda”. Ne verrà fatto annuncio tramite i social e dai media partners dell’evento, a mezzogiorno per la stessa serata. I posti saranno assegnati in base alla disponibilità a chi li richieda scrivendo a info@cinemabarchin.com. 

Anche quest’anno, per coloro che sono sprovvisti d’imbarcazione propria, è stata prevista la possibilità di salire a bordo di imbarcazioni messe a disposizione da diverse remiere cittadine: Remiera Casteo, Associazione Soralai, Gruppo Tre Archi (TBC) Gruppo Sportivo Artigiani Venezia. Il posto è prenotabile a partire dalle ore 15.00 di venerdì 22 fino alle 24 ore successive, inviando una mail a cercoimbarco@cinemabarchin.com. I posti saranno assegnati in ordine di arrivo delle richieste fino ad esaurimento.

Venezia si trova all’interno di un ecosistema fragilissimo, quello Lagunare, strettamente legato al mondo marino e, i titoli in programma affronteranno il tema della tutela dell’ambiente subacqueo, la sua biodiversità e i suoi ecosistemi, cercando di toccare la più ampia fetta di pubblico nella scelta dei soggetti trattati. 

“Qualcosa di straordinario” pellicola del 2017 ma riferita ad un caso degli anni ’80 narra della missione internazionale per il salvataggio di una famiglia di balene fu il primo episodio internazionale in cui si cominciò a parlare di cambiamento climatico, e delle implicazioni sulla zona artica, ma è anche un esempio di come solo la collaborazione internazionale possa portare a risultati concreti. 

“Big fish and Begonia” è un film di animazione cinese, ispirato ad un’antica leggenda racconta l’avventura di uno spirito che si innamora di un umano, affronta il tema da un punto di vista filosofico: la vita in tutte le culture viene dall’acqua, nella mitologia cinese c’è qualcosa di più: le anime sono pesci, e solo prendendosi cura di essi, facendoli crescere, questi possono diventare umani. 

“Vita di Pi” è uno dei film di avventura acquatico che presenta molte chiavi di lettura: dopo un tragico naufragio la sopravvivenza del protagonista, Pi, dipende dal fragile equilibrio che saprà instaurare tra il proprio io interiore, la maestosa tigre Richard Parker con cui divide una piccola scialuppa, ed il mare sconfinato che lo circonda.

La rassegna si chiude infine con l’ormai classico “Film a sorpresa”. Insieme a film principali saranno presentati diversi interventi, approfondimenti e cortometraggi, con i corti di Simone Piccoli esploreremo le profondità marine con vivida intensità nei luoghi più distanti del pianeta, e con Giulia Candussi scopriremo come alcune comunità umane siano capaci di trovare il giusto equilibrio tra uomo e natura, a cui questa rassegna spera di dare un piccolo contributo. 

Come di consueto, in attesa del tramonto le serate saranno precedute da un Aperiporto, curato da Campari, che proporrà i suoi iconici cocktail Americano, Negroni e Campari Spritz. La selezione musicale, che prevede dei live a cura dell’artista Giallo Man, la stand up comedy di Nicolò Falcone e una serata radiofonica con programma di Radio Ca’ Foscari, accompagnerà la fase di ormeggio delle barche degli spettatori, il tutto accompagnato dalle voci di Marco Paladini, Federico Blumer Viaggio di Scoperta ed Eleonora Arena di FEMS.

Come in un vero cinema drive-in tutti potranno ordinare aperitivo e cena direttamente dalla barca, grazie alla cucina del ristorante “O’Group” – Casinò di Venezia, mentre la consegna a bordo verrà curata da Cocai Express, startup veneziana di food delivery nata durante la quarantena, a bordo dei tender offerti da Venezia Certosa Marina – Vento di Venezia. Il menù, preordinabile online, contiene delle proposte di cena a tema, una reinterpretazione del fast food americano con un tocco di venezianità, quest’anno con un menù ancora più ricco e tutto nuovo con il supporto di diversi ristoranti affiliati Cocai Express.

A rendere ancora più interessante l’evento quest’anno avremo anche una mostra fotografica I AM, all’interno del “The Gabbiani Project”, dove i gabbiani, cocai lagunari diventano fonte di ispirazione, realizzata dalla fotografa Aymara Limma ospitata in Tesa 105 e fruibile dal 27 al 31 luglio.

Il progetto è interamente realizzato grazie al supporto di tantissimi volontari, associazioni e partner che hanno deciso di collaborare a questo piccolo/grande sogno di molti veneziani. Un ringraziamento speciale va al Comune di Venezia e alla Marina Militare per la messa a disposizione del compendio dell’Arsenale, senza il quale questo progetto non si sarebbe mai potuto realizzare in una cornice così spettacolare. 

Un sentito ringraziamento va a Campari e al Consorzio di Tutela del Prosecco DOC oltre che ai partner tecnici come Boscolo Bielo per la posa del campo boe, Catil per il trasporto materiale, Cocai Express per la messa a punto del sistema di prenotazione, Diporto Velico Veneziano e Venezia Certosa Marina – Vento di Venezia per il supporto agli ormeggi. 

Con il patrocinio di: Veneto Film Commission 

Media partner: Venezia è unica, Venezia da Vivere, Radio Ca’ Foscari

Main sponsor: Campari, Consorzio di Tutela del Prosecco DOC

Con la partecipazione artistica di: Focus on Nature, 3S Production, Associazione VeneziaComix, Cineclub Venezia, Cinit insieme a cui sono state ideate e curate diverse serate.

Intervengono e supportano realtà come WWF Venezia, Greenbei, Venicecall, Quarta Parete UDU, Ocean space.

 Partner tecnici: CocaiExpress, Venezia Certosa Marina – Vento di Venezia, Diporto Velico Veneziano, Boscolo Bielo (Mosella sweet hotel e Indiga), Catil Trasporti, O group, Fallani Venezia, 

Nautica e Pesca “Ae Guglie”, Top Secret, Bassetto Impianti e la Guardia Costiera Ausiliaria

Diverse remiere cittadine: Remiera Casteo, Associazione Soralai, Gruppo Tre Archi (TBC) Gruppo Sportivo Artigiani Venezia 

Con il sostegno di: Confartigianato Venezia, Art Events, Coop per tutti per te, Pitzalis Irene – la Barbiera di Venezia, Engel&Volkers. 

DICHIARAZIONI

Dichiarazione BARCH-IN

Siamo soddisfatti di aver rinnovato anche quest’anno la collaborazione con la Marina Militare, il Comune di Venezia e la società Vela per la realizzazione di questo evento in cui crediamo moltissimo. Quest’anno siamo riusciti a realizzare Cinema Barch-in con un aumento di posti barca a disposizione. Tutto questo grazie all’essenziale supporto dei nostri partner tecnici, il sostegno degli sponsor e delle donazioni liberali tramite crowdfunding dei nostri sostenitori. Il programma artistico è interessante e molto ben studiato dalle ragazze dell’Associazione FEMS du Cinéma e affronta un tema, il rispetto degli ecosistemi marini, di cui condividiamo l’urgenza. Speriamo nel nostro piccolo di trasmettere un messaggio positivo di salvaguardia dell’ecosistema lagunare che rende tanto unica la nostra città.

DICHIARAZIONE FEMS

La recente riforma costituzionale ha inserito – all’articolo 9 e all’articolo 41 – la tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi tra i principi generali della Costituzione. Venezia si trova all’interno di un ecosistema fragilissimo, quello Lagunare, strettamente legato al mondo marino. La pesca intensiva, l’inquinamento, il surriscaldamento globale, la diminuzione delle aree non umanizzate…lo minacciano ogni giorno, l’ecologia marina è una tematica urgente quanto difficile da trattare in una rassegna trasversale come Cinema Barch-in. Abbiamo deciso di farlo con dei titoli che pur dedicandosi a un pubblico ampio siano capaci di affrontare tanti diversi aspetti di una questione così complessa ed urgente. 

DICHIARAZIONE AMMIRAGLIO ROMANI MARINA MILITARE

Nel 2020 abbiamo accolto con favore la proposta di ospitare, nella darsena Novissima dell’Arsenaledi Venezia, la prima edizione del “Barch-in”, condividendone lo spirito e supportandone la realizzazione insieme all’Amministrazione Comunale e agli organizzatori. Siamo ora giunti alla terza edizione e anche quest’anno apriremo al pubblico gli specchi acquei della nostra base navale per quattro serate all’insegna del cinema e della tutela dell’ambiente marino, un tema su cui la Marina Militare è attivamente e quotidianamente impegnata nell’ambito delle sue molteplici attività. 

DICHIARAZIONE COMUNE DI VENEZIA ASSESSORE VENTURINI

Rinnoviamo un’esperienza di successo soprattutto tra i giovani della nostra città che va ad arricchire un’estate che ha già avuto tra i suoi fiori all’occhiello il Redentore e molti altri eventi di livello – dichiara l’assessore Simone Venturini – Vivere l’Arsenale di notte, in compagnia, è un’esperienza da provare. Si prospettano serate da ricordare impreziosite da questa splendida cornice.

DICHIARAZIONE PIERO ROSA SALVA AMMINISTRATORE UNICO DI VELA SPA

Anche per questa edizione siamo contenti di affiancare gli ideatori nell’organizzazione di una proposta culturale che offre ai veneziani un luogo dove condividere, in piena sicurezza, cinema, spettacolo ed arte. Quattro giorni per godere di un ricco programma di proiezioni dalla propria barca in un contesto suggestivo quale è l’antico cantiere navale della Serenissima, che grazie al lavoro congiunto di tante realtà e istituzioni si apre con la sua storia e la sua bellezza alla città per una sua completa fruizione. 

Campari e il cinema  

Simbolo dell’aperitivo italiano per eccellenza, Campari è da tre anni main sponsor della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica – La Biennale di Venezia.  

Da sempre, Campari sceglie il mezzo cinematografico come veicolo di comunicazione per raccontare, in modo avveniristico e aspirazionale, l’essenza di un marchio che ha sancito la nascita del mito dell’aperitivo italiano nel mondo. Un connubio, quello tra Campari e il grande schermo, che trova la massima espressione nelle numerose collaborazioni con registi e attori di fama internazionale, attraverso campagne innovative che hanno scritto la storia della comunicazione di marca.  

Un percorso artistico che prende il via nel 1984, quando Federico Fellini girò per Campari “Ragazza in treno”: un vero e proprio corto cinematografico che vede il celebre regista cimentarsi per la prima volta nella realizzazione di uno spot per un marchio privato. 

Il sodalizio tra Campari e registi pluripremiati prosegue nel tempo e, tra le numerose collaborazioni, possono essere citate quelle con Tarsem Singh, autore della “Trilogia” negli anni Novanta, e Joel Schumacher con “L’attesa” (2011), fino ad arrivare a Paolo Sorrentino che ha firmato l’attuale campagna di comunicazione “Creation”.  

Non solo registi ma anche talenti hollywoodiani del calibro di Uma Thurman, Penelope Cruz o Benicio del Toro hanno affiancato il loro nome a quello del brand in qualità di protagonisti di diverse edizioni del Calendario Campari.  

Infine, Campari Red Diaries, l’ultimo progetto che utilizza il cortometraggio per portare in scena il concetto che “ogni cocktail racconta una storia”, può vantare le regie di Paolo Sorrentino, Stefano Sollima e Matteo Garrone e l’interpretazione di attori quali Clive Owen, Zoe Saldana, Ana de Armas e Adriano Giannini


In collaborazione con:
ITALY MEDIA 1
Italy media 1 crea strumenti efficaci per il tuo successo.
Se cerchi la svolta per comunicare e attirare nuovi clienti hai bisogno di Italy Media 1.
Strategy Communication, Video Production, Graphic Design, Content Creator
https://www.italymedia1.eu/

CONDIVIDI ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.